IL GIORNALE DEL VINO

François Jobard a Meursault

Posted in Andar per Cantine, Aziende da conoscere, Degustando, Vini francesi by Stefano & Giorgio on ottobre 11, 2008

Di buon mattino ci trasferiamo a Meursault per continuare le nostre visite. Durante il tragitto attraversiamo la città di Beaune che si sta animando per celebrare la tradizionale vendita all’asta dei vini presso l’Hospice de Dieu. A Meursaut inizia quella che viene definita la Côte des Blancs dove, unitamente a Puligny-Montrachet e Chassagne-Montrachet vengono prodotti i migliori vini bianchi al mondo. Il nome del comune prende origine dal termine Muris Saltus dato in epoca romana. La lavorazione della vite ebbe inizio nel 1098 quando i monaci di Citeaux divennero proprietari del Vieux Clos, oggi il più antico climat di Meursault.

A Meursault ci attende François Jobard un personaggio d’altri tempi, schivo, timido, che rifiuta la ribalta, ma con una straordinaria capacità di vignaiolo e di grande conoscitore del territorio di Meursault. Una persona difficile da scoprire, di poche parole ma che, grazie alla personalità dei suoi vini, riesce ad entusiasmarci, vini non facili da comprende, che sanno evolvere e durare a lungo nel tempo. Con l’aiuto del figlio Antoine lavora 6 ettari, vigneti per lo più situati nei migliori territori di Meursault. I rendimenti sono estremamente bassi allo scopo di conferire ai vini una struttura armoniosa, la maturazione dei vini è lunga e varia da 20 a 24 mesi in botti già usate (fino a 10 anni), anche per le cuvée più prestigiose. Qui si possono apprezzare dei Meursault classici ricchi di energia e personalità. François è un vero maestro.

La degustazione avviene nelle vecchie cantine sotto la dimora, gli assaggi della vendemmia 2006 consistono in campioni prelevati direttamente dalle botti prima dell’assemblaggio definitivo.

Bourgogne Blanc 2006
Questo regionale è una cuvée di alcune parcelle di Meursault, propone un naso elegante, esotico con sfumature di pompelmo e di ananas; l’attacco è morbido e di discreta consistenza, il finale è fresco con ritorni fruttati. Grande riuscita per una denominazione generica. Buono. 15/20

Meursault En la Barre 2006
Rappresenta uno dei lieu-dit più importanti di Meursault si dispone a nord del villaggio. I vini sono marcati da note profonde e mature di agrumi, in bocca è deciso e preciso definito su una vivace freschezza e una bellissima mineralità. Molto buono. 16.5-17/20

Meursault En la Barre 2004
Al naso è profondo ed equilibratamente maturo (ananas) e discretamente minerale. Decisamente nervoso e ben diretto da una fresca acidità che contraddistingue il lungo finale. Longilineo. 16.5/20

Meursault En la Barre 2005
Questa annata presenta una maggiore ricchezza e maturità rispetto alla vendemmia 2004, è più corposo ma mai troppo, il tutto è ben diretto da una bella freschezza e da una scia minerale. Il finale è lungo ed equilibrato. Molto buono 16.5-17/20

Meursault Tillets 2006
È una percella di 0.78 ettari situata nell’omonimo lieu-dit. Il vino favorisce la finezza alla potenza, l’attacco è deciso, fresco e diretto, il finale lascia una lunga scia di freschezza. Di personalità. 16-16.5/20

Meursault-Blagny 1er cru La pièce sous le bois 2006
L’area Premier Cru di Blagny sovrasta quella di Meursault ed è divisa in alcuni lieu-dit di cui “La pièce sous le bois” è forse il più conosciuto. Un vino nervoso e diretto con un finale decisamente minerale e di lunga persistenza. Molto buono. 16.50-17/20

Meursault 1er cru Porusot 2006
Si situa nella parte sud del comune compreso tra Les Bouchères e Les Genevrières, i suoi 18.5 ettari sono divisi in Porusot-Dessus, Porusot-Dessous e Porusot. Si offre denso e profondo, accompagnato da una bella mineralità. L’attacco è morbido e di buona grassezza, ben bilanciato da una vivace freschezza. Molto buono. 16.5-17/20

Meursault 1er cru Porusot 2004
È austero e discreto poi si apre su sfumature minerali, un vino teso e diretto che ha necessità di essere atteso alcuni anni per esprimere il suo grande potenziale. Evolverà nei prossimi 10-15 anni. 17/20

Meursault 1er cru Porusot 2005
Ci accoglie senza grande entusiasmo, poi via via con il passare del tempo presenta un frutto maturo e denso, ma sempre equilibrato a cui fanno successione note di calcare e cioccolata bianca. Al gusto ha struttura, volume e grassezza, ha potenza e allo stesso tempo finezza. Tutte le sensazioni sono proposte con grande intensità, ma mai esagerate. Vino di grande potenziale, molto coerente con l’annata che prevede vini più ricchi. 18/20

Meursault 1er cru Porusot 2002
Dopo alcuni anni di affinamento comincia a sviluppare maggiori complessità che conferiscono, con eleganza, in sfumature grasse e dense, tartufo bianco, sottobosco, nocciola e in un bouquet di fiori secchi. Di grande impatto gustativo presenta un finale equilibrato caratterizzato da note di pietra focaia, caffè, tabacco, … Interminabile. 18/20

Meursault 1er cru Genevrières 2006
La Rue des Grands Crus divide questo Premier Cru in Genevrières-Dessus e Genevrières-Dessous, il nome evoca un arbusto molto diffuso in loco. Presenta aromi di pompelmo e ananas, sfumature minerali e boisé; l’attacco è grasso e di buon volume, la profondità è garantita da una bella vivacità accompagnata e da una fine mineralità e da ritorni speziati. Talmente discreto che sembra semplice. Superbo. 17.5-18/20

Meursault 1er cru Genevrières 2004
Aromi ben maturi rinfrescati da sfumature floreali e erbe eromatiche, è morbido e grasso, le sensazioni bilanciate da una pregievole freschezza, il finale è molto lungo su note tostate. Grande potenziale evolutivo. 18/20

I vini di François Jobard sono di grande purezza dove le caratteristiche principali del territorio emergeranno a dispetto di quelle dell’annata.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: